87 / 100
Come creare una capsule collection

Hai un piccolo brand artigianale? Fai uscire i nuovi pezzi senza molta logica o hai sempre progettato grandi collezioni? Oggi voglio darti qualche spunto per rendere più sostenibile la tua attività, attraverso la progettazione di piccoli lanci.

Cos’è una capsule collection e perché non è un guardaroba capsula.

La capsule collection è una curata selezione di capi o di prodotti che non segue le stagionalità classiche e che si presenta in formato ridotto rispetto a una collezione tradizionale. Da non scambiare con il guardaroba capsula che indica, invece, una selezione di capi del proprio armadio costruita per avere un guardaroba ridotto, ma versatile.

È della prima che ti voglio parlare oggi, focalizzandomi sul concept, ossia su come strutturare un’idea originale, combinare i tuoi pezzi e comunicare, attraverso la tua collezione, la tua unicità.
La logica di una capsule collection, infatti, è molto simile a quella che sostiene la progettazione di un brand, ma su scala ridotta.

Se il termine “capsula” richiama i viaggi nel tempo o le capsule spaziali, anche la tua capsule avrà lo stesso scopo: sarà la porta per raccontare un pezzo del tuo business e del tuo mondo.

 

Come creare una capsule collection.

Il lavoro freelance ha un andamento altalenante, ma puoi avere più controllo sui risultati e porti obiettivi realistici, scegliendo di utilizzare la logica dei lanci. Non più pezzi aggiunti, senza una ratio, sul tuo e-shop, ma piccole caspule collection, composte da un numero limitato di prodotti, da annunciare con dei contenuti di anticipazione (teasing) al fine di creare aspettativa e consapevolezza (awareness) sul tuo brand.


Fai una ricerca di mercato.

Le capsule collection ti permettono di rendere più sostenibile il tuo business, evitando di svalutare i tuoi prodotti “buttandoli fuori a caso” e allo stesso tempo diminuendo il rischio che correresti puntando tutto su grandi collezioni. Ti permettono di posizionarti, lanciare un messaggio preciso, dire chi sei, quale stile proponi e a chi ti rivolgi.

Ecco perché sarebbe bene che la tua capsule collection fosse frutto di una ricerca di mercato che ti possa aiutare a focalizzarti sulle tendenze, sulle preferenze e sulle abitudini di consumo di chi ti sceglie.


Disegna una mappa.

Se hai già avuto diversi clienti, forse hai già individuato delle caratteristiche ricorrenti; prova a immaginare la tua persona tipo e le sue scelte nel corso dell’anno, in concomitanza con festività, ricorrenze, stagionalità e disegna una mappa.

La tua mappa sarà quella che nel campo dello User Experience (UX) design si chiama experience journey map, ossia una mappa che racconta i momenti di interazione fra il tuo cliente ideale e il tuo prodotto e mostra come evolve questa relazione nel corso dell’anno.

Se, per esempio, ti rivolgi alle mamme con figli a carico, sai già che, nel corso dell’anno dovranno far fronte alle spese per i libri scolastici o, se ti rivolgi a piccoli business, che giugno è il momento in cui si pagano tasse e anticipi, e così via… Pensa anche alle stagioni e agli stati d’animo, alla voglia di uscire in primavera e di leggerezza estiva. O, ancora, se ti rivolgi a persone con una precisa collocazione spaziale, valuta le abitudini locali.

Tieni a mente questa mappa per distribuire le tue collezioni temporalmente e selezionare i tuoi capi o prodotti. Cerca di mantenere però, una certa flessibilità. Se, per esempio, fenomeni culturali o avvenimenti (es. una pandemia) inattesi influiscono sulla tua mappa, modificala e ricalibra la tua comunicazione.

Scomponi e decodifica le tue ispirazioni.

Se sei abituato a lavorare in modo intuitivo, lanciando pezzi in ordine sparso, le capsule possono essere molto utili per diventare più consapevole di chi sei e delle tue ispirazioni e per proporti in modo coerente. Questo lavoro a monte, però, sarà assolutamente necessario e, se non hai mai lavorato sulle radici del tuo brand, parti da lì.

Cosa intendo?
Ne ho parlato qui: Visione di business: la scintilla della tua cultura aziendale
E anche qui: Cos’è la brand personality

Fatto? Una volta riprese le redini della tua comunicazione, potrai progettare la tua capsule o la tua serie di capsule, che, supportate da una strategia di marketing, ti permetteranno di lanciare messaggi e raggiungere precisi obiettivi economici.


Diventa progettista.

A questo punto però, dovrai fare tua la logica del progettista, passando alla realizzazione dei pezzi solo dopo aver pensato alle idee per le tue mini-collezioni. In questo modo, per esempio, potrai assicurarti che le stampe che scegli per i tuoi tessuti non siano scelte solo perché “ti piacciono”, ma per rispondere a un tema definito a monte. Creerai, così, una rete di rimandi narrativi, sostenuti dal nome e dalla descrizione della tua collezione che saranno le chiavi di lettura delle tue scelte e ispirazioni.

Non è più bello vestire una storia che un capo? O magari berla in una tazza da tè?

Fai ingegneria inversa.

Se questo modus operandi non ti appartiene e hai sempre lavorato in modo più intuitivo raggiungendo comunque buoni risultati, potresti fare “ingegneria inversa”, tenendo un diario in cui prendi nota dell’origine delle tue ispirazioni.

Noterai che, anche quando ti sembra di “scegliere a caso” sei guidato da leitmotiv e pensieri ricorrenti. Ti basterà esplicitarli per iniziare a buttare giù qualche idea, diventare più consapevole delle tue scelte artistiche e mettere da parte ciò che non è più coerente.

Esempi di capsule collection: seleziona il tuo messaggio.

capsule collection

Ora che sai come e perché le capsule collection possono aiutarti nella tua promozione e nella tua attività, arriviamo al dunque: quali obiettivi puoi associare al lancio di una capsule? Eccone alcuni:

 

Comunica il tuo immaginario e differenziati.

La ragione principale per la quale si sceglie un prodotto non è nei vantaggi pragmatici, ma nei valori, nelle storie, nelle emozioni di cui è vestito. Sfrutta la tua capsule per raccontare una storia, così ha fatto Anna Elardo con Otra Vez, lanciando Fabula, descritta con queste parole.

“Una capsule nata per sogno, per rappresentare la fiaba della giovinezza e della spensieratezza, del desiderio di libertà e di convivialità. Un pic nic all’aria aperta significa sole, prati verdi, amici che condividono la semplicità dei piccoli momenti. Quelli indimenticabili.

Come una farfalla che ti si posa sulla spalla, o il profumo di una fragola.

Non c’è minaccia in questo bosco che si veste di morbida seta e fluida viscosa: tessuti impalpabili che raccontano il tuo “C’era una volta”, in un connubio perfetto tra romanticismo e audacia. Scegli “Fabula” per le tue occasioni più speciali!”

Fai spazio alle linee secondarie!

Se nel tuo studio del cliente ideale, ti sei accorto che, oltre al prodotto che offri, ci potrebbe essere lo spazio per qualcosa di diverso e complementare, proponilo in una piccola capsule collection e testa l’interesse attorno a quel prodotto.

È il caso della linea Wax Melt di Hyggekrog, brand di candele, d’ispirazione hygge, creato da Jennifer, che ha proposto anche una piccola collezione “di pezzetti di cera profumata da sciogliere nel brucia essenze”, proposti assieme a dei brucia-essenze in ceramica.

 
Comunica la tua visione.

Una capsule può nascere per raccontare il “perché” del tuo brand, condensandolo in pochi pezzi essenziali e significativi. Una capsule di questo tipo è ideale per cominciare a raccontarti, se non l’hai mai fatto, per far conoscere gli elementi differenzianti del tuo brand o per comunicare i tuoi valori.

È il caso del Progetto Quid e della collezione ReBlossom, così descritta:

 “La collezione Progetto Quid PE21 ReBlossom sboccia rivelando un invito: a rifiorire, ancora, sempre e comunque, in un continuo rinnovamento. Una speranza che si veste di una forma inedita, diventando ripartenza e occasione per continuare a far gemmare bellezza: come quella dei capi Progetto Quid, nati da tessuti di recupero di grandi aziende di moda Made in Italy, creati da chi ha saputo reinventare la propria storia.”

Comunica i materiali, le tue scelte, le sensazioni.

Un’altra opzione è quella di creare le tue piccole collezioni variando i materiali e mettendoli al centro della comunicazione assieme alle sensazioni e ai ricordi che risvegliano.

Un caso studio molto interessante, se si parla di concept mono-materici, è la capsule Linen e Soul di Nivule + Pesci Rossi.

“Con questi capi vogliamo farvi indossare l’estate.
Vogliamo che le loro forme morbide creino piccole correnti d’aria sulla vostra pelle, come fanno i vicoli di una cittadina di mare. Vogliamo donarvi la freschezza leggera di un abito ampio, la magia di sceglierlo per una domenica in campagna, a chiacchierare con gli amici di sempre sotto le fronde di alberi altissimi. L’estate è un sentimento, in fondo. E per noi ha la leggerezza profumata del lino.”

Collabora per ampliare il tuo pubblico.

Unire le forze con un’altra realtà artigiana o con un creator, può aiutarti a far viaggiare lontano la tua comunicazione e raggiungere nuove persone in target, ampliando la tua audience.

In questo caso la capsule sarà la sintesi di visioni e filosofie differenti e, proprio per questo, sarà interessante, per chi ti segue scoprirti in una veste differente.

È il caso della collaborazione della content creator Serena, A Tale in color con Fattyfatty, una capsule collection dal sapore vintage, creata per vestire donne curvy ed esaltarne la bellezza.

 

Scroll Up

Ho un regalo per te!

Si chiama Indelebile ed è una guida pratica e gratuita per entrare in

empatia con la tua audience e farti ricordare.
Per riceverla ti basta iscriverti alla mia newsletter!

Consenso al trattamento dei dati

Sei iscritto alla newsletter! Controlla la casella email e lo SPAM per essere certo di ricevere il tuo bonus :)

Fai il test gratuito sui brand archetypes!

 

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere il test e scoprire il tuo profilo e i consigli sul tuo stile comunicativo, in base al tuo archetipo.

Potrai disiscriverti in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo :)

Consenso al trattamento dei dati

Sei iscritto alla newsletter! Controlla la casella delle promozioni e lo SPAM per essere certo di ricevere il tuo bonus :)

Pin It on Pinterest