15 / 100

da | Mag 13, 2020

Quali sono i mediatori chimici che trasformano le parole in sensazioni, brividi, lacrime, risate?
In questo articolo conosceremo le principali sostanze prodotte dal nostro corpo quando siamo all’ascolto di una storia. E faremo reverse engineering, per scoprire quali elementi combinare per raccontare la storia del tuo brand, scrivere contenuti e coinvolgere i tuoi clienti potenziali.

Narr(e)azioni

Se l’idea di costruire una storia a tavolino, ti sembra poco romantica e temi che possa togliere spontaneità e poesia alla tua scrittura; sono d’accordo con te. D’altro canto il momento in cui entriamo in connessione con una storia non è mai del tutto codificabile. La nostra interpretazione del contenuto passa attraverso il filtro dei ricordi ed è influenzata dal contesto in cui leggiamo o ascoltiamo la storia. C’è tanto o poco rumore? Le parole si trovano fra le pagine di un libro o fra tante altre informazioni sul web? La fonte è autorevole oppure no? È sempre affascinante, però, capirsi e poter capire chi ci segue. E farlo anche attraverso la conoscenza di ciò che avviene dentro di noi, a livello neurochimico. I principali responsabili delle nostre reazioni sono quattro: cortisolo, ossitocina, dopamina ed endorfina. 

Cortisolo

È il mediatore chimico che ci permette di entrare nella storia. Quando qualcosa attira la nostra attenzione o avvertiamo la presenza di una minaccia, il nostro corpo produce cortisolo. È anche conosciuto come l’ormone dello stress, ma se presente in basse quantità, ci permette di essere concentrati e ricordare con facilità le informazioni.

Dopamina

Ci fa sentire le farfalle nello stomaco, è il neurotrasmettitore dell’innamoramento e del godimento, è connesso ai processi di memoria, apprendimento e cresce con il crescere dell’interesse per un argomento o una persona. La dopamina ci fa sentire eccitati di fronte a una novità, è rilasciata durante le situazioni piacevoli e si lega ai meccanismi di ricompensa.

Ossitocina

È il neurotrasmettitore dell’empatia ed è alla base delle connessioni umane. Nasce nella condivisione di una confidenza, un momento di difficoltà o di vulnerabilità. Grazie all’ossitocina riusciamo a immedesimarci e rivivere una storia con la mente. Ci fa piangere, commuovere e sentire emotivamente coinvolti.

Endorfina

 C’è quando siamo felici, sereni e rilassati. Abbassa i livelli di stress e ansia e ha un potere analgesico ed eccitante. Ci fa sentire euforici e appagati ed ha un effetto paragonabile a quello di una droga. È rilasciata al termine di un’attività fisica intensa, di un rapporto sessuale, di una situazione divertente.

Alcuni consigli per un brand storytelling efficace:

Ora che li conosci, come puoi usarli?
  • Conosci gli interessi del tuo target per produrre contenuti d’interesse.
  • Crea suspence raccontando una situazione di difficoltà o pericolo che hai vissuto e mostra come l’hai affrontata e risolta.
  • Evita un linguaggio troppo aggressivo o insistente che potrebbe far crescere troppo i livelli di cortisolo e avere un effetto controproducente.
  • Offri una ricompensa. “Verso il piacere” è uno dei mantra del copywriting. Non c’è niente che avvicini di più le persone della possibilità d’essere premiati, stare meglio o vivere una situazione piacevole. Esempi? Il livello di un videogioco, il badge di contributore attivo su un social, i benefici di una promozione o di un’offerta commerciale, un piccolo regalo.
  • Mostrati umano e imperfetto: racconta le tue fragilità. In questo modo ridurrai la distanza con la tua audience, farai sentire gli altri più vicini, rilassati e liberi di fare a loro volta la stessa cosa.
  • Ironizza, scrivi qualcosa di divertente, ma solo se è in linea con il tuo modo di essere e con il tono di voce del tuo brand.
Vuoi approfondire il tema dell’empatia?

Ho un regalo per te!

Si chiama Indelebile ed è una guida pratica e gratuita per entrare in

empatia con la tua audience e farti ricordare.
Per riceverla ti basta iscriverti alla mia newsletter!

Consenso al trattamento dei dati

Sei iscritto alla newsletter! Controlla la casella email e lo SPAM per essere certo di ricevere il tuo bonus :)

Pin It on Pinterest